Tutto il mio folle amore

Gio 30_07 ore 21:15

Arena estiva
Genere: Drammatico
Anno: 2019
Regia: Gabriele Salvatores
Attori: Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono, Giulio Pranno, Daniel Vivian, Maruša Majer, Tania Garribba
Paese: Italia
Durata: 97 min

Il film verrà proiettato all’aperto nel giardino di Villa Bassini (ingresso dal Patronato del Duomo). 

biglietto unico 5 euro (no riduzioni)

TRAMA
Sono passati sedici anni dal giorno in cui Vincent è nato e non sono stati sedici anni facili per nessuno. Né per Vincent, immerso in un mondo tutto suo, né per sua madre Elena e per il suo compagno Mario, che lo ha adottato. Willi, che voleva fare il cantante, senza orario e senza bandiera, è il padre naturale del ragazzo e una sera qualsiasi trova finalmente il coraggio di andare a conoscere quel figlio che non ha mai visto e scopre che non è proprio come se lo immaginava. Non sa, non può sapere, che quel piccolo gesto di responsabilità è solo l’inizio di una grande avventura, che porterà padre e figlio ad avvicinarsi, conoscersi, volersi bene durante un viaggio lungo le strade deserte dei Balcani in cui avranno modo di scoprirsi a vicenda, fuori dagli schemi, in maniera istintiva. E anche Elena e Mario, che si sono messi all’inseguimento del figlio, riusciranno a dirsi quello che, forse, non si erano mai detti. “Ora capisco cosa cercavi di dirmi e quanto soffrivi sapendo di avere ragione. Ma avrei potuto dirti, Vincent, che questo mondo non è adatto a uno così bello come te”. Vincent – Don Mc Lean

CRITICA
E’ un film di ritorni per Gabriele Salvatores Tutto il mio folle amore: ritorno al rock & roll, e soprattutto al road-movie un road movie, in questo caso, che di viaggi ne racconta due: uno del corpo e l’altro dell’anima. Come spesso fa, il regista adatta un romanzo e pesca dall’immaginario di qualcun altro per costruire sua personale visione dell’uomo e dei sentimenti. Il sentimento predominante qui è l’amore nelle sue varie declinazioni, anche se in primo piano c’è un rapporto padre/figlio. C’è anche la rappresentazione della malattia mentale, presa di petto e trasformata in un’esplosione di vita e di vitalità, la vitalità dell’esordiente Giorgio Pranno e di un Claudio Santamaria canterino e autoironico, e molto simile ai personaggi di Marrakech Express. Alla loro avventura anche un po’ western fanno da contraltare due personaggi notturni e malinconici a cui Valeria Golino e Diego Abatantuono si abbandonano generosamente. (Carola Proto – Comingsoon.it)

Link alla pagina originale

Inizia:

30/07/2020 21:15

Finisce:

30/07/2020 21:15

Commissioni e Biglietti

Biglietto unico
5,00 €

Sede Evento

Indirizzo:

villa bassini Piove di Sacco

GPS:

45.296600500577625, 12.033497920623786